Riparazione Esposimetro Satis Vacuum

È arrivato al nostro laboratorio un esposimetro della Satis Vacuum non più funzionante. L’apparato accende una lampada e misura la quantità di luce per colorare correttamente lenti e vetri. Dopo decine di anni di servizio, l’esposimetro si è rotto. L’azienda aveva a disposizione anche gli schemi elettrici!

Il problema iniziale pare essere sull’alimentazione. Troviamo dei diodi bruciati tra cui uno zener. Procediamo alla sostituzione delle parti. Il guasto ha causato il danneggiamento di alcuni transistor e amplificatori operazionali tipo L141 o LM131 ormai introvabili.

Dopo alcune ricerche su Internet e utilizzando manuali d’epoca individuiamo dei circuiti integrati equivalenti. Li ordiniamo e provvediamo alla sostituzione. Nella foto alcune “antiche meduse al silicio”.

Lo strumento pare funzionare ma le cose non vanno ancora per il verso giusto. Le letture non arrivano a fondo scala. Per risalire al guasto costruiamo un simulatore della macchina originale utilizzando Arduino. Con il simulatore accendiamo e spegnamo una lampada come nella macchina originale.

Il simulatore ci permette di risalire ad altri problemi: alcuni cablaggi interni si erano danneggiati (o erano stati compromessi da interventi precedenti al nostro). Ricostruendo i cablaggi, la macchina è tornata a funzionare.

Reelco ripara apparati “datati”, magari prodotti da aziende ormai fallite o nel caso non sia più possibile trovare parti di ricambio.